Castions di Strada

Published: 5 mesi ago

Fabrizio De André nell’omaggio del Coro Le Colone il 29 febbraio e 1° marzo a Torino

Due importanti eventi per festeggiare i quattro anni della libreria Binaria, nel centro commensale del Gruppo Abele, in occasione degli ottanta anni del grande cantautore genovese

 

“Per chi viaggia in direzione ostinata e contraria col suo marchio speciale di speciale disperazione e tra il vomito dei respinti muove gli ultimi passi per consegnare alla morte una goccia di splendore di umanità, di verità”.
Così l’indimenticabile Fabrizio De André consegnava proprio a tutta l’umanità con “Smisurata Preghiera”, ultimo brano dell’ultimo disco, i suoi straordinari e più intensi pensieri sulla vita e su un Dio, quest’ultimo tanto negato quanto cercato, ma sempre così vicino all’Uomo, figura centrale di tutta la poetica del grande cantautore genovese.

Non è un caso quindi che proprio con il titolo “In direzione ostinata e contraria” l’Associazione Culturale Coro Le Colone di Castions di Strada, come sempre con la direzione artistica dell’attento maestro Giuseppe Tirelli, ha deciso di proseguire nel suo amato progetto “Parole e Musica per un domani”- che vide la nascita oramai nel lontano 2003 e mai lo ha abbandonato, sondando in questi ultimi anni anche le più belle profezie del profondo David Maria Turoldo teologo, scrittore, poeta e antifascista friulano – creando una nuova tournée oltre i confini del Friuli Venezia Giulia, con due appuntamenti, il primo proprio il 29 febbraio presso il Centro Commensale del Gruppo Abele Binaria a Torino.

Non un caso neppure la scelta del luogo, suggerito dalla Fondazione Onlus Fabrizio De André che da anni ha concesso il patrocinio all’associazione friulana; perché proprio nel nome del centro – quel Binaria che richiama astronomicamente l’idea di due stelle di pari luminosità – sta la grande attenzione verso due concetti fondamentali per Fabrizio, per Turoldo, per Le Colone, per tutti: accoglienza e cultura. Proprio a Torino saranno accolti da un’altra preziosa ed irrinunciabile umanità, quella di don Luigi Ciotti, che già dal lontano 1965 ha mosso tutta l’attenzione verso gli emarginati tanto amati dal poeta dei caruggi, con la presenza della stessa Dori Ghezzi.

In concomitanza con gli ottanta anni di Fabrizio De André (nato proprio il 18 febbraio del 1940), un’altra ricorrenza sarà tra l’altro festeggiata: i quattro anni della stessa libreria Binaria. Non solo con il concerto del 29 febbraio per coro, orchestra e voci recitanti In direzione ostinata e contraria (che vedrà tra l’altro la partecipazione di una delle più belle ed interessanti voci italiane, quella di Luisa Cottifogli e fra gli strumentisti anche l’incredibile percussionista del Teatro della Scala di Milano Elio Marchesini, il tutto con la regia del friulano Giuliano Bonanni), ma anche con un matinée il giorno successivo 1 marzo (con inizio alle 11.30) con la rilettura integrale nei cinquant’anni dalla pubblicazione di un caposaldo della musica cantautorale italiana, proprio quella La Buona Novella, che vide Fabrizio De André misurarsi con i vangeli apocrifi, ma soprattutto con un Dio semplicemente umano, così tanto vicino a tutti “gli ultimi” ed emarginati dalla nostra società, di ieri e di oggi.

Sabato 29 febbraio
Ore 19:30 Concerto per soli, coro e orchestra

IN DIREZIONE OSTINATA E CONTRARIA – Parole e musica per un domani

Coro “Le Colone” di Castions di Strada
Quartetto d’archi:, Lucia Clonfero, Giovanni Di Lena (violini), Elena Allegretto (viola), Mara Grion (violoncello) Alessandro Turchet (contrabbasso), Sebastiano Zorza (fisarmonica), Elio Marchesini e Francesco Tirelli (percussioni)
voci soliste Luisa Cottifogli (special guest), Emanuela Mattiussi, Francesco Tirelli
arrangiamenti e adattamenti Daniele Zanettovich, Renato Miani, Valter Sivilotti, Nicola Tirelli

direzione Giuseppe Tirelli
voci recitanti Giuliano Bonanni, Chiara Donada, Gianni Nostri
testi Umberto Galimberti, Andrea Gallo, Pierluigi Di Piazza
regia Giuliano Bonanni 

Domenica 1 marzo
Ore 11:30 Matinée – Concerto

LA BUONA NOVELLA di Fabrizio De André

In occasione dei 50 anni dal suo concepimento sarà presentata l’esecuzione integrale di uno dei più significativi e coinvolgenti capolavori della canzone d’autore italiana

Francesco Tirelli (voce, chitarra, percussioni, arrangiamenti),
Andrea Martinella (oboe e corno inglese),
Nicola Tirelli (pianoforte, sintetizzatori),
Marco Bianchi (chitarra, effettistica),
Federica Tirelli (viola),
Emanuela Mattiussi, Nicole Lizzi (cori),
Sarah Turchini (coreografia e danza),
riflessioni e commenti di Fabio Turchini

La direzione artistica del progetto è di Giuseppe Tirelli.

 Due importanti eventi per festeggiare i 4 anni della libreria Binaria, nel centro commensale del Gruppo Abele, grande lettura-concerto con le canzoni di De André rilette alla luce di ulteriori stimoli creativi dei compositori Valter Sivilotti, Renato Miani, Daniele Zanettovich e Nicola Tirelli accompagnate dalle profonde parole di don Andrea Gallo e don Pierluigi Di Piazza. Con il Coro “Le Colone” di Castions di Strada, orchestra e la solista d’eccezione Luisa Cottifogli, le voci recitanti, la regia di Giuliano Bonanni e la direzione artistica di Giuseppe Tirelli con il patrocinio della Fondazione Fabrizio De Andrè.

Con la partecipazione di Don Luigi Ciotti e Dori Ghezzi

Binaria Centro Commensale – via Sestriere 34, Torino
Prenotazioni a binaria@gruppoabele.org
Costo €6; per i veri appassionati serata+matinée €10

Some HTML is OK